GLI UNDICI SUPEREROI ALIMENTARI DELLA CHIRURGIA ESTETICA

Tutta la frutta e tutte le verdure sono utili, ma alcune sono particolarmente interessanti per l’abbondanza delle sostanze antiossidanti e antinvecchiamento. Ecco un elenco di frutta o verdure molto rinomati per il loro potere di contrastare gli effetti dell’invecchiamento.

  • Aglio. Sono almeno dodici gli antiossidanti contenuti nell’aglio, e molte sostanze restano ancora da identificare. Si sa che l’allicina, la sostanza che gli conferisce il suo caratteristico aroma, stimola la produzione di due potenti antiossidanti prodotti dall’organismo, la catalasi e il glutatione perossidasi. Va consumato preferibilmente crudo o appena scottato, aggiunto a salse, minestre, condimenti, ripieni e così via. È ottimo tritato e aggiunto alle insalate miste, aggiungendo anche abbondante prezzemolo tritato o altre erbe aromatiche che servono a evitare l’alitosi. –
  • Arancia. Le arance contengono una gamma impressionante di sostanze antiossidanti, sia nella polpa che nella buccia. La vitamina C del succo, in associazione con la rutina della buccia, rende le arance intere alleate preziosissime per mantenere la pelle sempre bella e giovane, combattendo anche i problemi di fragilità capillare. Il modo migliore per mangiare le arance intere? Provate l’insalata di arance al cumino.
  • Avocado. Glutatione, grassi monoinsaturi, potassio, vitamina E: ecco alcune delle potenti armi di questo meraviglioso frutto, capace di neutralizzare gli effetti dei grassi nocivi presenti in molti alimenti e di proteggere i tessuti dall’azione dei radicali liberi. Uno dei modi migliori per consumarlo è sotto forma di guacamole(vedi ricetta a pagina 159), una gustosissima salsa di origine messicana.
  • Broccoli. Sulforane, indoli, luteina, betacarotene, vitamina C, quercetina, glutatione e altre preziose sostanze arricchiscono questo gustoso vegetale, che può essere considerato uno dei re degli ortaggi antinvecchiamento. I broccoli vanno consumati crudi o poco cotti: provateli in insalata o inpinzimonio, tagliati sottili, con una salsa a base di olio extravergine di oliva saporito, noci ed erbe aromatiche.
  • Carota. Le carote sono la miglior fonte di betacarotene, antiossidante famoso per le sue proprietà antitumorali e potente stimolante del sistema immunitario. Il betacarotene protegge la pelle dai danni dell’età e dagli effetti dannosi delle radiazioni solari. Mangiate le carote crude o meglio ancora appena scottate, ma sempre condite con del buon olio extravergine di oliva o con semi oleosi: il betacarotene viene assimilato molto di più se associato ai grassi e alla vitamina E.
  • Cavoli. Sia il cavolo verza che il cavolo cappuccio contengono una vasta gamma di antiossidanti e sono un’ottima fonte di vitamina C. Si mangiano crudi o poco cotti, anche perché una cottura prolungata li rende meno digeribili. È veramente ottima l’insalata di cavolo (cappuccio verde, cappuccio rosso o anche verza) tagliato a striscioline sottili e servito con una salsa fatta con yogurt, aglio, cumino, semi di sesamo e olio extravergine di oliva; servitela come antipasto, anche tutti i giorni.
  • Cipolla. Perfette come alimento antiossidante, ma anche eccellenti per depurare e “sgonfiare”, le cipolle sono considerate uno tra i più importanti alimenti-medicina, anche per la loro capacità di combattere tumori, malattie cardiovascolari e diabete. Vanno mangiate il più spesso possibile, crude o poco cotte, aggiunte alle insalate ma anche in ripieni, minestre, salse, contorni, condimenti e così via. Per evitare problemi di “fiato” accompagnatele sempre con erbe aromatiche e con semi di cumino, finocchio o coriandolo.
  • Mirtilli. I mirtilli contengono una quantità di antocianosine antiossidanti superiore a qualsiasi altro alimento; inoltresono molto ricchi di vitamina C. Oltre a combattere i radicali liberi e ad agire efficacemente come antinfettivi, hanno una spiccata azione protettiva sui capillari, fornendo un valido aiuto contro couperose, varici, gambe gonfie, lividi facili. Si consumano freschi, surgelati o anche sotto forma di marmellate (meglio senza zucchero) o succo; scegliete sempre succo di mirtillo puro al 100%, da non confondere con le bevande a base di succo di mirtillo.
  • Pomodoro. I pomodori sono la fonte più abbondante di licopene, un potente antiossidante che nel combattere alcuni radicali liberi è addirittura più efficace del betacarotene. Uno dei vantaggi del licopene è che non viene distrutto dalla cottura, quindi anche le salse, i succhi, le conserve e altre preparazioni lo contengono. Con la cottura però si perde la vitamina C.
  • Spinaci. Particolarmente ricchi di antiossidanti tra cui spicca la luteina, gli spinaci sono anche un’ottima fonte del prezioso acido folico (vitamina B9). Vanno consumati preferibilmente crudi o appena scottati, aggiungendoli nelle insalate e nei ripieni; come contorno si preparano cuocendoli senza aggiunta di acqua, facendoli stufare per pochissimi minuti a fuoco lento e a pentola coperta.
  • Uva. Sono più di venti gli antiossidanti conosciuti presenti nell’uva. L’uva più ricca di sostanze attive è quella nera, specialmente le varietà da vino e l’uva fragola. Gli antiossidanti abbondano nella buccia e nei semi. Anche l’uva essiccata (uvetta) è ricca di antiossidanti, ma il vino (specialmente i vini rossi molto colorati) è un vero concentrato di queste preziose sostanze. Uno o due bicchieri al giorno di vino rosso sono un modo molto piacevole di combattere l’invecchiamento; anche il succo di uva nera va bene, ma è tre volte meno attivo del vino e va quindi bevuto in maggiore quantità. L’uva unisce alle proprietà antiossidanti anche un effetto depurativo ed è ricca di silicio, minerale particolarmente utile per la salute della pelle e dei capelli.

CART

X