TERAPIE CONSERVATIVE PER L’ARTRALGIA

Il primo passo per combattere il dolore articolare è rivolgersi al proprio medico curante che,se necessario,consiglierà una visita specialistica. L’ortopedico,a seguito di esami specifici,potrà individuare la causa principale e consigliare la terapia più adeguata.

Nel frattempo,per tenere a bada i dolori articolari potete attuare una serie di comportamenti finalizzati a migliorare la salute delle vostre articolazioni.

  • Mantenere una buona postura. Gli errori posturali sono la principale causa di fastidi articolari. Se si assume una posizione scorretta le articolazioni,per garantire il movimento del corpo,si adattano posizioni innaturali che nel lungo periodo,oltre al dolore,possono far insorgere patologie da usura come artrite e artrosi.
  • Consumare cibi dalle proprietà antinfiammatorie come frutta secca e alimenti ricchi di Omega 3,permettendo di ridurre l’infiammazione e alleviare la sintomatologia.
  • Una passeggiata da 30 minuti. Mantenere uno stile di vita attivo assicura la mobilità articolare,rinforza i muscoli e aiuta a tenere sotto controllo il peso corporeo evitando di sovraccaricare o indebolire le articolazioni.

 

Per contrastare i dolori articolari dovuti a contratture muscolari o fase mestruale utilizzate la borsa dell’acqua calda. Anche coloro che soffrono di artrosi possono trarre beneficio dall’effetto vasodilatatore del calore. Quando invece è in corso una forma infiammatoria, come nel caso di artriti,traumi o sforzi articolari eccessivi,è da preferire la borsa del ghiaccio. Il freddo,grazie alla sua capacità di vasocostrizione ha un’azione benefica,diminuendo gonfiore e infiammazione.

FARMACI

In caso di dolori articolari i farmaci che si possono impiegare sono molteplici:

  • Paracetamolo (antidolorifico,antipiretico)
  • Ibuprofene (antinfiammatorio,antidolorifico,antipiretico)
  • Diclofenac (antidolorifico,antinfiammatorio)
  • Tiocolchicoside (rilassa la fascia muscolare contratta dando senzo di sollievo dal dolore)
  • Calore (se il dolore è reumatico)
  • Freddo (se il dolore e da trauma e c’è l’infiammazione in sede)

CREDENZE POPOLARI: VERO O FALSO?

In ambito di salute, e in particolare di dolori alle articolazioni,esistono molte credenze popolari,i cosiddetti “rimedi della nonna”. Frutto dell’esperienza trasmessa dalla saggezza popolare,queste soluzioni creative non sempre hanno un fondo di verità. Scopriamo quali sono i miti da sfatare e quali sono i consigli da ricordare per prendersi cura delle articolazioni.

     “Sta cambiando il tempo,mi fanno male le ossa”

VERO. Questa massima è tremendamente vera: il clima atmosferico,i cambi di pressione e gli sbalzi di temperatura influiscono sulla pressione del corpo umano e sui tessuti provocando l’acuirsi o il diminuire del dolore articolare a seconda della patologia.

“Dolori post-allenamento? Colpa dell’acido lattico!”

FALSO. Il dolore dopo un allenamento particolarmente intenso causato dall’acido lattico dura all’incirca un’ora. L’acido lattico serve al corpo per espellere l’idrogeno prodotto dallo sforzo eccessivo. I dolori articolari e muscolari che si provano il giorno successivo sono causati da micro strappi muscolari. In gergo viene chiamato “indolenzimento muscolare a insorgenza ritardata”.

“Mi fanno male le articolazioni,non posso fare sport!”

FALSO. In realtà quando si prova un dolore alle articolazioni mantenerle in attività è molto importante. I dolori articolari possono avere diverse cause scatenanti ma tra i tanti rischi troviamo anche la rigidità causata proprio dalla scarsa movimentazione. Muovere l’articolazione è importante per mantenere attivo il meccanismo interno quindi fare sport o attività fisica è un toccasana. A seconda dell’intensità del dolore il medico potrà consigliarvi l’attività fisica più adatta.

“Dolore articolare: hai bisogno di una vacanza”

VERO. I dolori articolari possono sopraggiungere come conseguenza dello stress. Una vacanza è sempre una buona terapia. Scegliete la meta in base al clima,in genere le temperature miti hanno un buon effetto sulle articolazioni. Organizzate il viaggio inserendo delle piccole tappe per sgranchirsi gambe e braccia oppure servitevi dei mezzi pubblici.

“ Mi fanno male le anche,avrò preso freddo”

FALSO. Il colpo d’aria fredda provoca solo una contrattura muscolare. Se il dolore si percepisce a livello più profondo e coinvolge le anche,fino a interessare l’intera zona del bacino,è necessario investigare attentamente per scongiurare il rischio di una coxartrosi bilaterale. Non allarmatevi troppo perché in genere il responsabile di questo particolare dolore articolare è un materasso ormai inadeguato a sostenere correttamente il peso corporeo durante le ore di sonno.

“La piccola distorsione e l’impacco con l’uovo della nonna

VERO. A seguito di una piccola distorsione si può fare un impacco utilizzando la chiara d’uovo montata a neve (chiarata d’uovo) che grazie alle sue proprietà antinfiammatorie aiuta a lenire il dolore. Se la distorsione non è di lieve entità è necessario rivolgersi ad un medico.

“Aggiungi il latte nel caffè che fa bene alle ossa!”

FALSO. Il latte è un alimento che contiene calcio e il calcio fa bene alle ossa ma se associato a certi alimenti è del tutto inefficace. Il calcio,inoltre,si trova anche in altri alimenti come: rucola,cime di rapa,broccoli,carciofi cardi,ceci,lenticchie,fagioli cannellini e borlotti. E’ consigliato evitare di abbinare questi alimenti con altri che possano ridurre l’assorbimento di calcio o possano favorirne l’eliminazione, tra questi ci sono: spinaci,pomodori,tè e caffè. Quindi sì, il latte fa bene alle ossa… il caffè latte no.

DOLORI ARTICOLARI E CHIRURGIA ORTOPEDICA

Quando il dolore articolare è localizzato in una parte anatomica ben precisa (es. anca o ginocchio) e,dopo un’accurata diagnosi medica,risulta essere strettamente correlato ad una patologia degenerativa,come ad esempio l’artrosi,allora si può considerare il ricorso alla chirurgia. La chirurgia ortopedica contemporanea offre diverse soluzioni per risolvere le varie patologie articolari. Dalle classiche infiltrazioni di acido ialuronico per arrivare ai più innovativi innesti di cellule staminali fino alle nuove frontiere della chirurgia protesica mini-invasiva.

CART

X