TERAPIA FARMACOLOGICA

La maggior parte dei sintomi da mal di gola che si presentano in Farmacia sono provocati (nel 90% dei casi) da infezioni virali, con uno caso su 10 legato ad un’ infezione batterica,perciò il trattamento con antibiotici non è necessario nella maggior parte dei casi. Clinicamente è quasi impossibile differenziare i due tipi di infezione. La maggior parte delle infezioni sono fini a se stesse. Il mal di gola è spesso associato ad altri sintomi di raffreddore. Una volta che il Farmacista ha escluso condizioni più serie,si può raccomandare la cura con OTC appropriati.

PUNTI DA NON TRASCURARE AI FINI DI UNA BUANA TERAPIA

  1. Età del paziente, Bambino o Adulto: in virtù dell’età si potrà scegliere il tipo di trattamento e se è necessario indirizzarlo per un consulto medico. Infezioni della gola,da Streptococco (batterico) sono più probabili nei bambini di età scolastica.
  2. Comparsa,durata e gravità dei sintomi: gran parte dei mal di gola migliorano in 7-10 giorni. Se il mal di gola persiste per molto tempo,allora il paziente dovrebbe consultare il medico per ulteriore indagini. Se il mal di gola viene descritto come estremamente doloroso,specialmente in assenza di un raffreddore,con tosse e sintomi catarrali,si raccomanda un consulto medico se non ci sono miglioramenti dopo 24-48 ore.
  1. Anamnesi del cittadino-paziente:episodi ricorrenti d’infezione (tonsillite) potrebbero rendere necessario un consulto medico. Se il paziente è diabetico,un medicamento senza zuccheri sarebbe più adeguato. Se il paziente è fumatore è opportuno consigliargli di smettere poichè il fumo acutizza il mal di gola.
  1. Terapia in corso: prima di impiegare qualsiasi tipo di trattamento,occorre accertarsi dal proprio farmacista o medico se quest’ultimo farmaco potrebe interagire con quelli che si assumono già,è necessario riferire agli stessi anche se sono stati somministrati uno o più farmaci senza miglioramento. E’ importante che il farmacista/medico sappia quali farmaci il paziente assume contemporaneamente.
  2. Gli inalatori di steroidi (es. beclometasone o budesonide) possono provocare raucedine e infezioni da candida alla gola e alla bocca. Tali infezioni possono essere prevenute sciacquando la bocca con acqua dopo aver fatto le inalazioni. Vale la pena anche controllare la tecnica d’ inalazione. Le tecniche mediocri con inalatori che misurano il dosaggio possono portare a grandi quantità di farmaco inalato che si depositano sul fondo della gola. Alcuni pazienti che prendono carbimazolo e presentano un mal di gola dovrebbero immediatamente smettere di assumerlo. Un effetto collaterale raro del carbimazolo è l’agranulocitosi (soppressione della produzione di cellule bianche del midollo osseo).

I mal di gola sono causati da infezioni virali fini a se stesse con la maggioranza dei pazienti che guariscono entro una settimana dall’inizio dei sintomi. Il Farmacista può prescrivere una serie di trattamenti sintomatici atti a ridurre se non annullare i sintomi consentendo nel frattempo al nostro organismo di risolvere la causa. Un recente studio ha scoperto che un semplice analgesico (paracetamolo,aspirina e ibuprofene) può essere molto efficace nel ridurre il dolore e possono essere considerati come farmaci di primo trattamento. Caramelle e pasticche hanno un effetto calmante.

Analgesici orali: paracetamolo,aspirina ed ibuprofene danno rapido sollievo dal dolore. Un’ analisi sistemica ha evidenziato che dall’aggiunta di altre sostanze analgesiche non si ottiene alcun ulteriore beneficio. Il paziente può prendere l’analgesico regolarmente per lenire il dolore.

Collutori e spray: Antinfiammatorio (es. benzidamina),è un agente antinfiammatorio che è assorbito attraverso la pelle e le mucose, efficace nel ridurre il dolore e le infiammazioni della bocca e gola. Gli effetti collaterali che sono stati a volte riportati sono formicolio e pizzicore della bocca e della gola. Benzidamina spray può essere usato nei bambini dai 6 anni di età,mentre il collutorio può essere raccomandato solamente ai bambini da 12 in su.

Anestetici locali: (es. fenolo,benzocaina),il fenolo ha un effetto anestetico locale quando si applica alla mucosa e può essere efficace nel ridurre il mal di gola. Fenolo in colluttorio e spray è disponibile come medicinale OTC. Benzocaina è disponibile come spray per la gola.

Caramelle e pasticche: queste possono essere divise in tre categorie: antisettici (es. cetilpiridinio); antifungini (es. dequalinio); anestetici locali (es. benzocaina). Caramelle e pasticche sono comunemente usate per i trattamenti OTC da mal di gola,dove la causa è un’infezione virale,lo scopo principale di preparazioni antibatteriche ed antifungine, è quello di calmare ed inumidire la gola. Pasticche che contengono cloruro di cetilpiridinio hanno un’azione antibatterica. Le pasticche anestetiche locali invece procurano un formicolio alla lingua e alla gola dando una sensazione di benessere dal dolore. La benzocaina può provocare sensibilizzazione e reazioni allergiche.

Cautela. Pasticche iodate per la gola dovrebbero essere evitate in gravidanza perché hanno la capacità di colpire la ghiandola tiroidea del feto.

ASPETTI PRATICI

Diabetici: collutori e gargarismi sono molto utili e possono essere impoiegati. Pasticche senza zucchero sono disponibili ma lo zucchero contenuto nel prodotto è minimo ed inoltre considerando la brevità del trattamento non ci sono problemi di iperglicemia indotta da tali farmaci.

Collutori e gargarismi: colluttori e gargarismi non devono essere ingoiati. Nonostante ciò va detto che la tossicità potenziale dei prodotti OTC di questo tipo è molto bassa ed è improbabile che ci siano conseguenze ingoiando piccole quantità. C’è inveci,un piccolo rischio di tossicità per via sistemica ingoiando prodotti che contengono iodio. Chiedere consiglio al vostro farmacista/medico su come usare i colluttori che state acquistando se diluiti o non diluiti.

Write Your Review

Your email address will not be published. Required fields are marked *

CART

X